AQUA TASTE-La mappa dei sapori

Azienda Agricola Politano Giovanni Mario
Gianluca ha 32 anni, un diploma di maturità scientifica alle spalle e una vera passione per la campagna. Ha scelto di fare l’imprenditore agricolo, come il padre e prima di lui il nonno. 

È la terza generazione di contadini, custodi della terra. Ma se il nonno ha iniziato nel 1959 a coltivare pomodori per l’industria, in un appezzamento dove c’era anche vigneto e uliveto; il papà Claudio ha impiantato le prime serre nel 1988, che oggi sono ben 7500 metri quadrati in un ettaro e venti di terreno. Nel 2005 è entrato in azienda Gianluca e ha portato innovazione nella produzione e nella distribuzione: ”Sin da piccolo mi sono appassionato a questo mestiere, ho visto dopo la maturità uno sviluppo futuro diverso da quello che si può immaginare. Ho iniziato a scegliere prodotti particolari e ad adottare un altro metodo produttivo rispetto al passato”. Oggi l’Azienda Agricola Politano Giovanni Mario, che si trova sulla Leverano-Porto Cesareo, produce per il 70% pomodori della varietà Datterino, con una percentuale minima di pomodori Mini Plum e Ramato a grappolo in estate. Da 10 anni i “datterini” Politano sono confezionati in vaschetta e predeterminati, mentre quelli siciliani arrivano in cassetta. Per il 15% producono melone retato e peperone giallo e rosso, oltre a quantità inferiori di zucchine classiche e tonda di Nizza, cipollotti e in alcuni anni anche le fragole, ma non nel 2017, perché Gianluca ha un impegno importante ad aprile: il suo matrimonio! È un lavoro di grandi sacrifici: sveglia all'alba in inverno e alle 4 è già in azienda in estate, raccolta a mano nei campi, selezione e confezionamento con bilancine, poi inizia la distribuzione, a Porto Cesareo e Torre Lapillo, nei mercati; nuova raccolta nel pomeriggio e consegna serale nei punti vendita; infine alle 21 la parte amministrativa e l’organizzazione degli ordini per il giorno dopo. L’aspetto negativo è la concorrenza sleale dall’estero, spesso si punta sulla quantità e non sulla qualità; l’aspetto positivo sono “le relazioni che si creano con le persone, riuscire ad andare incontro alle esigenze dei clienti, che ti apprezzano per quello che fai. La soddisfazione maggiore è stata sentire da una mamma incontrata al  fruttivendolo, che i miei pomodori datterino sono così buoni e dolci, che il figlio li mangia a merenda, non può resistere, uno tira l'altro”. E per tutelare il consumatore da un anno Gianluca fa delle analisi approfondite, dalle quali è emerso che i suoi pomodori hanno una quantità di nichel nettamente inferiore alla percentuale ammessa, sono davvero un toccasana.

 

Gianluca is 32 years old, a scientific diploma and a real passion for the countryside. He chose to be a farmer like his father and grandfather before him.  He is the third generation of farmers, guardians  of the land. His  grandfather started in 1959 to grow tomatoes for the industry, in a plot where there were also the vineyards and olive groves; Claudio, his father has planted the first greenhouses in 1988, 1600, against the 7500 of today.  Gianluca joined the company in 2005 and has brought innovation in the production and distribution: "My passion for this job started when I was a child, after passing my diploma,  I thought of my future in a different way from what you can imagine. I started to choose particular products and to work in more productive way than we used to in the past." Today the agricultural farm Azienda Agricola Politano Giovanni Mario, which is located on the highway  Leverano-Porto Cesareo, produces 70% of Datterino tomatoes, with a minimum percentage of Mini Plum and Vine tomatoes in summer. For 10 years the "Politano datterini" have been  packed  in trays and selectioned, whereas the  Sicilian ones come in boxes. The 15% of the production also include muskmelon and yellow and red pepper, as well as smaller amounts of classic and round, courgettes,  spring onions and in some years even strawberries, but not in 2017, because Gianluca has an important commitment  next week : he is getting married ! This is a work requiring lots of sacrifice: the wake up alarm is at dawn  in winter and he is in the factory at 4.00 am in summer;  the day starts hand  picking in the fields, sorting out  and packing with little scales, then the distribution in the markets in Porto Cesareo and Torre Lapillo; picking again in the afternoon and in the evening delivery in the stores; finally at 9.00 pm, the administrative part and organization of the orders for the next day. The negative aspect is  the unfair competition from abroad, often focused on quantity and not on quality; the positive aspect is "the relationships you create with people, being able to meet the needs of your customers,  who appreciate you for what you do. The greatest satisfaction was to hear from a mum  met at the grocery store, that my datterini tomatoes are so good and sweet, that her son eats them as a snack, he cannot resist, one leads to another." And to further  protect his customers , a year ago Gianluca started making  in-depth analysis, from which it emerged that the quantity of nichel in his tomatoes is far below the permitted percentage, they really are a cure-all. 

Back to top